mario gulino 2Mario, Marco e Simone sono tre macchinisti di Trenitalia che hanno dato vita al gruppo dei “Ciclomacchinisti” e che lo scorso anno hanno affrontando, a bordo delle loro bici, l’avventura di una vita: 4.500km per andare da Firenze a Capo Nord, in Norvegia.

Su iniziativa di uno di loro, il castelvetranese Mario Gulino, la prossima iniziativa partirà proprio dalla nostra città nella giornata di martedì 21 giugno. Il programma c’è l’intero giro della Sicilia in bici, un percorso di circa 1.000km tra le meraviglie della nostra Isola.

Dietro quella che può sembrare solamente una sfida di tipo sportivo troviamo la grande sensibilità di tre “eroi” che grazie a questo progetto raccolgono fondi da donare alla Lega Italiana Fibrosi Cistica.

mario gulinoLa partenza è prevista per le ore 8:30 dal Sistema delle Piazze. Per l’occasione saranno presenti anche diversi sportivi delle locali associazioni di ciclismo. La partecipazione alla partenza è aperta a tutti e con qualsiasi tipo di bici soprattutto bambini.

Queste le tappe previste: 1) Castelvetrano-Ragusa, 2) Ragusa -Marzamemi, 3) Marzamemi -Siracusa, 4) Siracusa -Catania, 5) Catania-Etna-Giarre, 6) Giarre-Milazzo, 7) Milazzo-Tusa, 8) Tusa-Palermo.

Oltre a Marco Passarini, Mario Gulino e Simone Fuso, ci sarà anche il loro personal trainer Carlo Lazzari del gruppo MercurialeS Asd. Ripartirà quindi liniziativa “Pedala per un respiro” in collaborazione con la Lega Italiana Fibrosi Cistica, un’associazione che si occupa della ricerca contro una delle malattie genetiche più comuni nel nostro Paese. In Italia ogni settimana nascono 4 bambini con questa malattia e in totale si stima che i malati siano circa 6.000; di questi circa il 50% supera i 18 anni e la vita attesa per un bambino che nasce oggi è di circa 40.