ASCOLTA L'ARTICOLO

Il sindaco di Partanna, Nicola Catania, e l’assessore alle Innovazioni Tecnologiche, Antonino Zinnanti, hanno preso parte questa mattina, in qualità di relatori, e per il secondo anno consecutivo, alla conferenza dal tema “Cinema Videogiochi e Cultura – Le nuove tecnologie si fondono con la settima arte per trasformare le difficoltà in opportunità e per aprire nuovi orizzonti occupazionali”, inserita nell’ambito della quarta edizione di “Level Up – Rome Developer Conference” che si è svolta online e in presenza a Roma presso gli spazi dell’ITIS “Galileo Galilei”; Istituto Tecnico che ospita due salette di informatica intitolate al G55 Coworking/Fablab di Partanna.
All’incontro di oggi, incentrato sul nuovo cammino del cinema verso il digitale, che apre enormi possibilità grazie all’integrazione delle nuove tecnologie e al dialogo proficuo tra due mondi che condividono l’obiettivo di portare al pubblico sempre nuove modalità narrative, hanno preso parte, tra gli altri, Aurelio De Laurentiis, Presidente di Filmauro spa, Angelo Argento, Presidente di Cultura Italiane, Francesca Medolago Albani, Segretario Generale ANICA e ancora Stefano Ciullo, Public Affairs Netlix, Andrea Garello, sceneggiatore 100 autori e Amedeo Caifano, di Wonderlab VFX.
“Abbiamo portato l’esperienza del G55 e presentato la nostra attività assieme all’Accademia Italiana dei Videogiochi – dice il sindaco Nicola Catania – . Preannunciamo che i tecnici e i rappresentanti delle aziende leader in Italia per la produzione e la logistica dei film interverranno a Partanna e al G55 verranno prodotti dei film utilizzando la tecnologia digitale VFX.
Quattro le società interessate: AIV, DIVE, Laser Film e la Wonderlab VFX, che si occuperanno della formazione e dell’educazione alla settimana arte, quella del cinema, per dare opportunità concrete a giovani di poter operare in tale ambito trovando successivamente occupazione.
Nell’ambito dell’edizione di SITA di quest’anno, la manifestazione su Scienze, Innovazione, Tecnologia e Ambiente organizzata dal Comune di Partanna assieme all’associazione Apice, gli interlocutori di queste grosse società parteciperanno per conclamare l’attività nel territorio”.

AUTORE.