Nel consiglio comunale di stamattina, riunitosi a Castelvetrano, sono volate parole grosse tra il consigliere di minoranza Calogero Martire, il sindaco Enzo Alfano e il vice Biagio Virzì. La scintilla che ha messo fuoco alla discussione, è stata la puntualizzazione del consigliere Martire sulla modalità di risposta alle interrogazioni.

Secondo Martire «l’Amministrazione comunale dovrebbe rispondere alle questioni sollevate dalla minoranza e non far rispondere i tecnici comunali». Il vice sindaco Virzì si è rivolto a voce alta al Presidente del consiglio Patrick Cirrincione che guidava i lavori e, a seguire, è stato il sindaco Enzo Alfano a dire la sua. Martire li ha definiti due «maleducati». Immediatamente la seduta è stata sospesa. È servita una riunione tra le forze di maggioranza e minoranza per riportare la calma. Così tra Martire, Virzì e Alfano è tornato il sereno. Almeno per ora.

Martire – Alfano – Virzì