ingresso-parco-selinunte

Se non arriveranno i fondi regionali per gli straordinari al personale, ci penserà il comune di Castelvetrano ad integrarli. Avviato un significativo protocollo d’intesa tra, il direttore del parco di Selinunte, Giovanni Leto Barone ed il sindaco di Castelvetrano, Felice Errante che consentirà di utilizzare parte dei fondi destinati al comune per gli incassi dello sbigliettamento dovuto per l’ingresso nell’area archeologica, verso il personale destinato alle aperture.

Quindi, nessuna paura per eventuali tagli di bilancio o probabili blocchi finanziari da parte del commissario dello Stato. Il comune di Castelvetrano, in virtù del protocollo di questi giorni, farà da fondo di riserva, con i soldi che arriveranno dal 30% dell’incasso annuale ,derivato dai circa 400 mila accessi nell’area selinuntina , previsti nel 2014. Un iniziativa di condivisione territoriale originale, e particolarmente utile per gli operatori del territorio castelvetranese.

E’ lo stesso sindaco Errante ad evidenziare, con particolare soddisfazione, l’importante accordo raggiunto con il direttore Leto Barone.

Non è possibile- sostiene Errante- che il parco rimanga chiuso nei giorni festivi. La Regione Siciliana, dovrebbe assicurare il servizio, come sta facendo adesso.Ma viste le condizioni di bilancio attuali, se ci saranno difficoltà economiche, il comune di Castelvetrano integrerà i fondi destinati al personale con i proventi dei biglietti. A giorni sarà pronta la delibera

In sintesi, il sindaco Errante e il neo direttore Leto Barone, intendono aprire una nuova programmazione per evitare disservizi ai turisti. Una piena condivisione gestionale che, peraltro, dovrebbe essere propedeutica al definitivo avvio del tanto agognato Ente Parco. Sul punto Felice Errante aggiunge:” stiamo aspettando la nomina del comitato scientifico da parte dell’assessorato per avviare il nuovo tragitto gestionale, dell’area archeologica più importante d’Europa”.

In attesa, che la burocrazia regionale completi l’ articolato iter procedurale, Leto Barone ed Errante hanno trovato la “formula” magica per evitare quelle “figuracce” con i turisti che arrivati a Selinunte di domenica , lo scorso autunno, sono rimasti davanti il portone d’ingresso, senza informazione alcuna. Nel 2014, in virtù dell’accordo raggiunto sugli straordinari al personale, gli operatori turistici locali potranno esitare piani promozionali più efficaci, con l’obiettivo di portare maggiori visitatori al parco.