geometri-campobello

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta di una nostra lettrice

Buongiorno sono Katiuscia Vanzetti, mamma di un ragazzo di 16 anni che frequenta il Geometra di Campobello di Mazara, vorrei sottolineare come questa mattina mio figlio insieme a tutti i ragazzi che frequentano l’istituto Accardi non ha usufruito del DIRITTO di frequentare la scuola perché la palestra presenta problemi d’infiltrazione di acqua piovana e quindi inagibile.

Niente lavori per la palestra chiusa? E allora niente scuola. E’ quello che hanno deciso di fare gli studenti dell’Istituto Geometra di Campobello di Mazara.

Non soddisfatti del mancato incontro con la dirigente che essendo in sede centrale a Mazara non li ha incotrati e si è limitata ad inviare una circolare, i ragazzi hanno organizzato quindi lo sciopero «per sensibilizzare»e per spingere gli organi competenti ad affrontare la gravosa situazione che lede i loro diritti».

Come riporta un articolo che ho letto:

Esiste il diritto di tutti i cittadini allo sport, che oggi rappresenta un grande fenomeno di rilevanza sociale e di una migliore qualità di vita In una società improntata all’egoismo, dove la trasgressione è assurta quasi a regola per poter emergere, dove la legge del branco pare espressione e garanzia di riuscita, lo sport è capace di educare alla convivenza, al rispetto degli altri, alla disciplina e al sacrificio. Lo sport è uno strumento appropriato per promuovere una società più solidale, per lottare contro l’intolleranza e il razzismo, la violenza, l’abuso di alcool o l’assunzione di stupefacenti.”

Ho contattato in prima persona telefonicamente il dirigente scolastico la Dott.ssa Grazia Maria Lisma mi ha prontamente informata che l’ente proprietario dell’immobile e deputato alla manutenzione dello stesso è il Libero Consorzio dei Comuni della Provincia di Trapani a cui più volte ha già provveduto a farne comunicazione di degrado e disagio.

La Provincia è in una fase critica…
Cosa dobbiamo fare adesso?