L’ormai nota “Battuta Fotografica” del Club Unesco Castelvetrano Selinunte, giunta alla quinta edizione si è svolta come da calendario Domenica 19 Giugno. La giornata, organizzata con la partecipazione dell’Unione Italiana Fotoamatori (UIF) e la collaborazione del PAM (Prima Archeologia del Mediterraneo), anche quest’anno ha fatto giungere nel territorio della Valle del Belice un nutrito numero di fotoamatori, provenienti dalle provincie siciliane.

battuta fotografica

Per come previsto, è stato percorso un itinerario monumentale, paesaggistico e archeologico a Partanna, tra i suoi prestigiosi monumenti architettonici e il preistorico sito archeologico di Contrada Stretto. Nel contempo, un altro gruppo, guidato dai giovani del Club, ha raggiunto Gibellina vecchia e i ruderi di Salaparuta e Poggioreale, per catturare testimonianze del rovinoso terremoto del 1968 e la peculiarità del Cretto di Burri.

Il Club deve per l’ottima riuscita della “Battuta fotografica” un doveroso ringraziamento a tutti quei soci che hanno contribuito all’organizzazione, ma anche a tutti coloro i quali hanno partecipato. Si ringrazia l’Amministrazione comunale di Partanna nella persona del Sindaco Nicola Catania, il Dr. Mimmo De Gennaro per la puntuale guida attraverso i meandri della storia urbana di Partanna, il Prof. Vito Zarzana e l’Avv. Giuseppe Varia, del PAM, per l’escursione al sito archeologico di C.da Stretto. La giornata ha dato testimonianza di come, con una sinergica sana forma di volontariato e tanta passione, si possano godere brani di storia millenaria avvolti in un paesaggio da mozzare il fiato.
Il presidente del Club per l’UNESCO
di Castelvetrano Selinunte
Nicola Miceli