ASCOLTA L'ARTICOLO

Per il reparto di Medicina dell’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano, almeno per il momento, è stato scongiurato il rischio chiusura. Il 1° agosto scorso il dirigente medico reggente Antonino Scarpitta ha scritto al Commissario dell’Asp Trapani Vincenzo Spera, evidenziando la gravissima carenza di medici. L’anticamera, insomma, di un paventato trasferimento dei pazienti in altri ospedali perché non ci sono medici da mettere in turno.

La situazione nel reparto di Medicina è davvero critica: 3 medici sono in malattia e 1 è in ferie. Dunque il reparto è, di fatto, ad oggi senza dottori. Della questione è stato informato anche il sindaco di Partanna Nicola Catania che ha chiesto al Commissario Asp Trapani Vincenzo Spera un intervento per scongiurare la chiusura del reparto. A supporto del dirigente medico reggente Scarpitta è stato nominato Tommaso Di Bella, attuale primario al reparto di Medicina dell’ospedale di Salemi. L’Asp Trapani ha, comunque, predisposto un piano di supporto al reparto: «Fino a venerdì i pazienti ricoverati verranno seguiti dai medici di Cardiologia», ha assicurato il Commissario Asp Trapani Vincenzo Spera.

Intanto in questo agosto rovente la sanità boccheggia e la situazione della mancanza dei medici – complice anche il piano ferie estivo – sta mettendo in crisi alcuni reparti dei nosocomi in provincia. Le aree d’emergenze sono quelle che soffrono di più. Ma si va oltre. Come ora per il reparto di Medicina di Castelvetrano.

AUTORE.