Nessuna bandiera bianca, anzi la battaglia del Comitato “Orgoglio Castelvetranese” continua. È stato presentato il secondo ricorso straordinario contro l’approvazione dell’atto aziendale firmato dall’ex Commissario dell’Asp Trapani, Fabio Damiani, che di fatto declassa l’ospedale di Castelvetrano. Il Comitato da lunedì, alle 16, allestirà un presidio permanente, insieme alla Cgil provinciale, all’Auser e alle associazioni del Belìce.

«Dinanzi la pervicacia dell’arroganza politica dell’assessore regionale Ruggero Razza e del Presidente Nello Musumeci, assolutamente insensibili al legittimo diritto alla salute di una intera comunità di 100.000 cittadini della Valle del Belìce, attraverso l’applicazione devastante del piano territoriale sanitario Razza che declassa e trasferisce i reparti del nostro ospedale, noi siamo l’unica resistenza civile», dicono dal Comitato.

L’invito è rivolto a tutti coloro hanno a cuore le sorti dell’ospedale: «Partecipate alla protesta per quella che sarà l’ultima possibilità di difendere il nostro ospedale».