Il Prefetto di Trapani, Dr. Giuseppe Priolo, ha presieduto nella giornata di ieri, a Castelvetrano, il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Presenti alla riunione, il Presidente ed i Componenti della Commissione Straordinaria del Comune, dott. Salvatore Caccamo, dott.ssa Elisa Borbone e dott.ssa Concetta Musca, il Procuratore della Repubblica di Marsala dott. Vincenzo Pantaleo , il Questore Dott. Maurizio Agricola, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Col. Pasquale Pilerci, il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Castelvetrano, Davide Colangeli, il Comandante del Nucleo Informativo del Comando Provinciale dei Carabinieri, Diego Berlingeri, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco Ing. Giuseppe Merendino, nonché i Rappresentanti territoriali delle Forze di Polizia.

Il Prefetto ha sottolineato l’importanza della particolare vicinanza, dell’attenzione e del sostegno delle Istituzioni alla Commissione Straordinaria che si è insediata da poco più di un mese, in un Comune sciolto ai sensi dell’art. 143 del T.U.EE.LL., ribadendo la necessità di dare corso, a livello territoriale, ad una strategia coordinata di interventi per incrementare le azioni di prevenzione e di controllo e contribuire a risolvere e prevenire le problematiche locali.

Il Prefetto ha evidenziato, come il provvedimento di scioglimento dell’Ente debba essere inteso dai cittadini come un doveroso intervento delle Istituzioni a sostegno della legalità, finalizzato, esclusivamente, al benessere della collettività, per la quale può rappresentare un’occasione di sviluppo e rinascita.

Per la Commissione Straordinaria, il Viceprefetto, dott. Salvatore Caccamo, ha ringraziato per l’odierno momento di confronto che rappresenta un segno tangibile della vicinanza delle Istituzioni alla Commissione ed ha evidenziato il valido supporto assicurato dalle Forze dell’Ordine territoriali.
Ha informato di avere già incontrato numerosi rappresentanti di Associazioni che operano sul territorio, esponenti politici locali e regionali di alcuni partiti politici.
A poco più di un mese dall’insediamento, la Commissione ha avuto la possibilità di individuare le prime criticità dell’apparato burocratico e programmare l’adozione dei provvedimenti ritenuti necessari per superarle.
Ha sottolineato le carenze di organico delle figure apicali, che hanno determinato l’affidamento temporaneo di incarichi “ad interim”.
Ha fatto riferimento all’approvazione, da parte della Commissione straordinaria, di due progetti finalizzati alla manutenzione della rete idrica e fognaria, nonché alla manutenzione stradale, informando che è in atto un’attenta ricognizione degli immobili abusivi atteso in relazione al dilagante fenomeno dell’abusivismo edilizio diffuso nel territorio. Attesa la scarsissima percentuale di riscossione dei tributi locali è stato avviato un attento monitoraggio delle posizioni debitorie, cui seguiranno le azioni necessarie per consentirne il recupero.
Il Questore ha effettuato una compiuta analisi della situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nel territorio di Castelvetrano, facendo anche riferimento alle diverse operazioni di Polizia Giudiziaria che si sono succedute negli ultimi anni e che hanno contribuito a mettere in luce la situazione di permeabilità dell’Amministrazione Comunale, che è stata all’origine dell’intervento di scioglimento.
Ha evidenziato un lieve decremento dei reati predatori, specie i furti a danno di abitazioni e di esercizi commerciali nel primo semestre dell’anno in corso rispetto al semestre precedente, significativo del buon livello del controllo del territorio operato dalla Forze di Polizia.
Il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza ha assicurato il supporto specifico nell’attività di ricognizione dell’abusivismo edilizio, informando che sono stati incrementati gli interventi finalizzati al contrasto dei fenomeni di abusivismo e contraffazione commerciale.
Il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Castelvetrano ha sottolineato come lo strumento della videosorveglianza possa costituire un efficace ausilio ed un deterrente contro la criminalità comune, da realizzare secondo i criteri stabiliti dal Ministero dell’Interno, evidenziando che, in questi ultimi mesi, l’Arma ha incrementato l’attività di repressione e contrasto ai reati in materia di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
Il Comandante del Nucleo Investigativo dell’Arma dei Carabinieri ha, altresì, assicurato la massima attenzione ed il costante supporto alle attività della Commissione Straordinaria, evidenziando che l’attenzione sul quel territorio è massima.
Il Dirigente della Sezione Operativa della D.I.A. ha rimarcato come l’attenzione, testimoniata dalle numerose operazioni di polizia effettuate nel tempo fino alle più recenti che hanno condotto all’arresto di molti personaggi di spicco della criminalità organizzata nonché all’adozione di numerose misure di prevenzione patrimoniali che hanno, di fatto, depauperato l’organizzazione criminale, sia molto elevata ed efficace nei confronti della criminalità organizzata, ben radicata storicamente nel territorio di Castelvetrano.
Il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco ha sottolineato che il Distaccamento di Castelvetrano, dove operano 28 unità, ha competenza su un territorio molto esteso, nel quale, tuttavia, si registrano meno criticità ed un numero minore di incendi rispetto ad altre zone della provincia.
Ha rappresentato l’opportunità che, in relazione agli interventi manutentivi della rete idrica cittadina, si possa prevedere anche un punto di approvvigionamento per le autobotti dei Vigili del Fuoco. Ha, altresì, manifestato ampia disponibilità per eseguire, unitamente al personale della Polizia Municipale, verifiche sugli impianti antincendio.

Il Procuratore della Repubblica di Marsala, dopo aver espresso vivo compiacimento per l’iniziativa odierna che, al pari delle altre riunioni di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica sul territorio, ha ricevuto da più parti convinto apprezzamento, ha rappresentato che ai componenti della Commissione è rimesso un non facile impegno per dimostrare che la doverosa azione dello stato possa produrre proficui risultati per la collettività.
Ha manifestato, a tal proposito, l’auspicio che possano essere avviate iniziative al fine di alleviare la crisi economica del territorio di Castelvetrano.

Il Prefetto ha apprezzato la puntualità con la quale sono stati rassegnati i riferimenti sull’attività posta in essere fino ad oggi dalla Commissione Straordinaria, nonché il supporto fornito da parte di tutti i partecipanti ed ha ribadito che l’incontro di oggi deve avere un seguito periodico ed organico, conferma il valore di azioni sinergiche e integrate per la sicurezza tra le Istituzioni statali e le Amministrazioni locali.

Ha richiamato la necessità di un’efficace attività regolamentare che serva a limitare i margini di discrezionalità e garantire la par condicio di tutti i cittadini.
Ha previsto che il CPOSP segua con attenzione e scrupolo le attività della Commissione Straordinaria, intervenendo ad una prossima riunione, da tenersi entro il prossimo mese di ottobre, e con successive periodiche sessioni di lavoro.

In conclusione, ha disposto che apposite riunioni tecnico-operative siano programmate con cadenza periodica, almeno mensile in ambito locale tra le Forze di Polizia territoriali e la Commissione Straordinaria, per esaminare particolari problematiche del territorio e programmare, anche, appositi servizi congiunti tra le Forze di Polizia e la Polizia locale.