La Polizia di Stato, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo, ha eseguito questa mattina un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 31 persone accusate a vario titolo di azioni finalizzate alla raccolta abusiva di scommesse ed alla truffa ai danni dello Stato e traffico di stupefacenti.

In riferimento a tale operazione, denominata “Game Over”, sarebbe emerso il coinvolgimento di Alberto Firenze. L’avvocato Nino Caleca, legale difensore del medico e politico castelvetranese precisa che “Nessun avviso di garanzia ha ricevuto il mio assistito e non risulta essere indagato in alcun procedimento”.