Il Tribunale del Riesame di Palermo ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari per l’ex sindaco Felice Errante jr., ritenendo l’incompetenza territoriale del Gip di Trapani anche per l’unico capo d’imputazione a lui contestato per associazione e società segreta massonica.

Errante, difeso dall’avvocato Roberto Tricoli, non è stato mai iscritto a logge massoniche. Già ieri pomeriggio era stato posto in libertà anche Giuseppe Berlino difeso dall’avvocato Franco Messina. Dall’originaria custodia cautelare in carcere, Berlino aveva già ottenuto gli arresti domiciliari.