Il rischio è quello che il mercato venga centralizzato e, a sua volta, determina un prezzo di vendita inadeguato. A lanciare l’allarme per il comparto olivicolo è il circolo di Castelvetrano del Partito Democratico, guidato da Pasquale Calamia: «Il settore agricolo è trainante per l’economia del nostro territorio – spiegano – e rischiamo che si venga a determinante un prezzo che non soddisfa i sacrifici dei produttori».

Il PD locale, nel dare sostegno e vicinanza ai tanti giovani che si sono avvicinati negli ultimi anni all’agricoltura, crede che «solo attraverso un confronto con le associazioni di categoria, i sindacati e l’Amministrazione Comunale si possano mettere in campo tutte le iniziative atte alla nascita di un Consorzio per la Nocellara del Belìce». È questa la proposta del PD per garanzia del mercato.