10 febbraio foibe

Il Parlamento Italiano, con la legge 92 del 30 marzo 2004, ha istituito la Giornata del Ricordo, solennità civile nazionale italiana, che viene celebrata il 10 febbraio di ogni anno, e che commemora le vittime dei massacri delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata.

Il Sindaco della città di Castelvetrano , Avv. Felice Errante, in occasione della solennità ha voluto esprimere il suo pensiero: “Il Giorno del Ricordo è l’opportunità offertaci per dedicare qualche momento di questa giornata alla memoria di un terribile massacro che venne perpetrato in danno di persone comuni, non solo militari, che vennero sottratte all’affetto dei propri cari e barbaramente massacrate -afferma il primo cittadino- la strage delle Foibe per molti anni venne quasi sottaciuta e solo da qualche tempo è stata ristabilita la verità dei fatti. L’esercizio del ricordo, a nostro avviso, è indispensabile e diventa un vero e proprio dovere, a maggior ragione in una società liquida, come quella attuale, che pare vivere soltanto la quotidianità e l’immediato e che dimentica le cose veramente importanti- conclude Errante- Noi siamo convinti, invece, che trascinando con sé tante memorie del passato, si rischia anche di sopprimere tante speranze per il futuro.”