Mentre il gruppo politico “Obiettivo città” è felice per l’elezione del proprio consigliere comunale Giuseppe Curiale a Presidente della Commissione Bilancio, finanze e tributi (al posto di Francesco Casablanca, dimessosi per motivi personali), non si ferma l’attività di opposizione all’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Enzo Alfano. I rapporti tra le due fazioni – è oramai risaputo – non sono idilliaci e il gruppo politico non manca di “interrogare” sindaco e Giunta.

Gli ultimi due documenti sono di qualche giorno addietro. Il primo è un’interrogazione sulla mancata sanificazione degli Uffici e fornitura dei dispositivi di sicurezza alla Polizia Municipale. A presentarla sono stati i consiglieri Salvatore Stuppia, Giuseppe Curiale, Calogero Martire e Vincenza Viola. Per i quattro «la sanificazione dei locali della Polizia Municipale sarebbe dovuta avvenire dall’8 marzo, mentre questa è avvenuta a epidemia conclamata».

Il secondo documento presentato è, invece, una mozione per il blocco sperimentale della tecnologia 5G sul territorio di Castelvetrano. Il gruppo politico chiede al consiglio comunale di pronunciarsi sul blocco, invitando, altresì, il sindaco «ad assumere ogni misura e cautela volte a ridurre significativamente e, ove possibile, eliminare l’inquinamento elettromagnetico e le emissioni prodotte ed i rischi per la salute della popolazione».