Mercoledì all’alba nella spiaggia di Fungiteddri, a Torre salsa, sono arrivati indisturbati una cinquantina di migranti.

Appena giunti in spiaggia si sono allontanati tra le colline della riserva naturale. Una trentina di loro, appena arrivati sulla strada statale sono stati fermati dalle Forze dell’Ordine e messi in quaratena presso una delle numerose comunità alloggio presenti nell’agrigentino (una a ciavolotta, una a villaggio mosè, una a Siculiana e due a Porto Empedocle), sorvegliate h 24 da 4 a 6 uomini delle Forze dell’Ordine in 4 turni giornalieri.

Questa estate, con l’emergenza covid, la Sicilia rischia di diventare un grande centro di prima accoglienza, con il dispendio di diverse centinaia di uomini in divisa, sottratti alla sicurezza del territorio. Senza contare i rischi connessi all’arrivo di un numero imprecisato di migranti fantasma, che fanno perdere le loro tracce appena sbarcati.

Nel 2017 Mareamico ha documentato ben 80 sbarchi fantasma sulle coste dell’agrigentino, con più di 3 mila migranti arrivati, e solo 400 identificati (meno del 15%).