ASCOLTA L'ARTICOLO

Negli ultimi anni si sono diffusi a macchia d’olio. E in giro se ne vedono di tutti i tipi, anche perché molte Amministrazioni comunali (come Mazara del Vallo, ad esempio) hanno dato spazio ad alcune ditte a noleggio di farli girare nei centri storici. Ma per i monopattini a batteria ci sono novità in arrivo, dettate da un decreto legge del 2021 (il 228) convertito in legge proprio nel marzo di quest’anno. Si tratta di nuove regole che, in alcuni casi, entreranno in vigore dal 30 settembre prossimo: tra queste i segnalatori luminosi di svolta e il segnalatore di stop dei quali devono essere dotati i monopattini.

Le novità già in vigore sono, invece, la presenza obbligatoria del segnalatore acustico e il regolatore di velocità, così come l’obbligo di indossare il giubbotto o le bretelle retroriflettenti di sera/notte. Ma la nuova legge chiarisce pure che l’età minima per guidarli è 14 anni e i minorenni hanno l’obbligo di indossare il casco omologato. Non possono circolare sui marciapiedi e nemmeno fuori i centri abitati. La velocità massima consentita è di 20 km/h, nelle aree pedonali si riduce a 6 km/h. Cosa rischia chi non rispetta quanto previsto dalla legge? Le multe vanno da 50 euro a 400 euro. Ma, in alcuni casi, si può anche arrivare alla confisca del monopattino. Attualmente per i monopattini non è prevista l’assicurazione obbligatoria ma è un argomento del quale già se ne parla ai livelli ministeriali.

AUTORE.