edilizia triscina di selinunteUn altro ed importante capitolo è stato finalmente chiuso a soddisfazione di quanti hanno a cuore lo sviluppo del territorio costiero nelle località balneari di Triscina e Marinella di Selinunte in termini di ripresa economica e di avvio di una attività edilizia ormai da troppo tempo in sofferenza.

Infatti, dopo circa 10 anni di quasi assoluto silenzio e di incertezze procedurali che non hanno mai trovato risposte sulla definizione relativa all’istruttoria delle pratiche di sanatoria riconducibili agli abusi edilizi ex Lege n° 326/2003 realizzati in zone soggette a “vicoli relativi” di inedificabilità (come per esempio nelle aree a vincolo paesaggistico ricomprese nella fascia territoriale che va dai ml. 150 ai ml. 300 dalla battigia) oggi, alla luce di quanto espressamente chiarito in parere del Consiglio di Giustizia Amministrativa a Sezioni Riunite n° 291/10 del 31 gennaio 2012, l’Assessorato Reg.le al Territorio ed Ambiente – Dipartimento di Urbanistica – ha così potuto emanare con propria Circolare n° 2/2014 precise disposizioni circa l’ottenimento delle concessioni edilizie in sanatoria.

Pertanto, il neo gruppo consiliare dell’ART. 4 nella persona dell’arch. Tommaso Bertolino, Gianpiero Lo Piano Rametta e Francesco Martino hanno espresso e manifestato grande compiacimento per l’impegno e la sensibilità mostrata dal Sindaco della città di Castelvetrano avv. Felice Junior Errante verso la risoluzione di detta complessa normativa che assicurerà ad imprese locali, professionisti e aziende in genere connesse al settore dell’edilizia una inevitabile boccata d’ossigeno.

Comunicato Stampa – ART. 4