Si è tenuta il 12 dicembre 2018, la cerimonia di inaugurazione della sede istituzionale della FIDAPA BPW Italy sez. di Castelvetrano nella piazza Aragona Pignatelli. Un evento molto sentito e partecipato. Oltre alle autorità Fidapa, la segretaria del Distretto Sicilia Caterina Salvo e la Financial Officer International Giuseppina Sedita, erano presenti numerose socie e le autorità civili e religiose.

Sul viso di tutte era visibile la consapevolezza che avere una sede è una opportunità per tutte le socie della sezione e un punto di riferimento per la cittadinanza e per le donne di Castelvetrano. Dopo il taglio del nastro, l’arciprete Padre Giuseppe Undari ha benedetto la sede augurando un proficuo lavoro. Toccanti le parole del dott. Caccamo il quale ha sottolineato la fiducia verso la Federazione della quale ha apprezzato l’impegno e le attività progettuali portate avanti nel tempo.

Emozionante il momento in cui ha preso la parola la prima Presidente, Fede Amari, la quale ha ricordato l’atto costitutivo della Fidapa a Castelvetrano. Significativo il messaggio della Presidente in carica, Nunziatina Agosta, la quale a nome suo, del Direttivo e di tutta l’Associazione ha manifestato la gioia per aver realizzato un sogno ed ha ringraziato la Commissione Straordinaria che ha prestato attenzione alla FIDAPA BPW Italy.La Presidente ha continuato il suo discorso sottolineando che “le istituzioni e le associazioni sono risorse per il territorio e per la popolazione e come tali vanno alimentate e sostenute.

Oggi più che mai c’è un bisogno urgente di dare un volto nuovo alla nostra Città, di farla crescere nella legalità ed elevarla culturalmente e socialmente, temi che sono molto cari alla Fidapa. Tutti siamo chiamati a rendere la nostra città vivibile e interessante, Castelvetrano deve risorgere, deve rifiorire. In tutti noi c’é speranza, speranza che può divenire certezza grazie all’impegno di tutti e la Fidapa riveste da oltre 30 anni un ruolo importante nel tessuto sociale e culturale della nostra città a sostegno delle donne. La nuova sede consentirà di ampliare, le nostre attività, di mettere in atto le finalità statutarie, di rivitalizzare il centro storico con il nostro impegno”. Un rinfresco e il suono melodioso di due zampognari hanno concluso il pomeriggio.