Il Sindaco della città di Castelvetrano Selinunte, Avv. Felice Errante, ha presenziato alla consegna dei locali del Loggiato dei Saperi e dei Sapori, in via San Martino, alla presidente del CAV, dr.ssa Lory Stabile.

Il CAV (Centro di Aiuto alla Vita) che, da oltre venti anni opera nella nostra città, è un’associazione di volontariato finalizzata ad aiutare le donne alle prese con una gravidanza difficile o indesiderata, oltreché sostenere le giovani madri prive di mezzi o sprovviste delle capacità necessarie a fornire le cure al figlio, al fine di prevenire il ricorso all’interruzione volontaria di gravidanza.

CAV Castelvetrano

Il centro, in questi ultimi anni è stato ospitato presso un locale all’interno della Chiesa degli Agonizzanti, ma problemi di sicurezza degli stessi locali, ne hanno impedito la fruizione e facendo si che si rendesse necessario individuare nuovi locali più non interrompere questo prezioso servizio.

Abbiamo recepito la richiesta della dr.ssa Stabile convinti che fosse un provvedimento giusto ed utile quello di fornire un supporto ad un gruppo che tanto si spende nell’aiutare chi ha bisogno– ha affermato Errante- in attesa di poter fornire una soluzione definitiva con l’assegnazione di locali più idonei, abbiamo ritenuto di coinvolgere il Presidente dell’associazione culturale Agave, l’avvocato Elio Indelicato, che ha regolarmente ottenuto l’assegnazione in comodato d’uso decennale la gestione dell’ex- mercato ittico, trasformato nel Loggiato dei Saperi e dei Sapori che è diventato nel tempo un punto di riferimento per molte manifestazioni culturali per poterci dare una mano- ha detto il Sindaco- e come immaginavamo la sua disponibilità è stata immediata e concreta.

Di questo lo ringrazio pubblicamente e ringrazio tutti i volontari che tanto aiuto e sostegno forniscono a decine di mamme in difficoltà.

Anche la vice-presidente dell’associazione l’Agave, la dr.ssa Serafina Di Rosa, ha voluto portare un saluto ai presenti: “ L’associazione Agave è lieta di contribuire all’azione di sostegno che il C.A.V. esercita sul territorio, sostegno che non si limita a quello materiale che è importantissimo, ma soprattutto perché condivide un percorso di solidarietà con le mamme affinchè nessuno di loro debba rimpiangere di aver scelto la vita”.