felice erranteI Direttivi dei Movimenti Politici “Castelvetrano Democratica Unita” e “Città Nuova”, riuniti in seduta comune, mentre richiamano i motivi per i quali non hanno inteso continuare un’esperienza amministrativa che non si poneva più in coerenza al patto di responsabilità civica, sottoscritto nel 2012, che aveva individuato nel candidato Errante la persona idonea a garantire la realizzazione di un programma da tutti sottoscritto, evidenzia come l’attuale nuova composizione della Giunta Municipale, che non appare né tecnica né politica, manifesta il sostanziale tradimento degli impegni assunti e il travisamento della volontà popolare che nella persona del candidato sindaco e del suo programma si era espressa in chiara alternativa agli ambienti, agli esponenti, ai programmi verso cui si è voluta tentare una avventurosa e unilaterale apertura.

Mentre da una parte il Sindaco dichiarava a parole di non volere modificare il programma elettorale del 2012, manifestando, tuttavia, in svariate occasioni, la sua esigenza di “aprire” a quella corrente del suo partito che gli era stata avversaria in campagna elettorale, un illuminante comunicato stampa dell’on. Lo Sciuto puntualizzava, dall’altra, che ogni ventilata costruzione di un comune progetto politico-elettorale futuro, con il conseguente impegno diretto nel Governo della Città, non poteva prescindere dalla condivisione di alcuni punti del suo programma, che i cittadini avevano bocciato.

Tale contraddittoria e confusionaria situazione ha partorito, al di là del rispetto dovuto ai singoli componenti di essa, una giunta politicamente debolissima, espressione anche di disinvolte e istituzionalmente scorrette operazioni di trasformismo, degne di una prassi da prima repubblica, i cui riflessi interessano anche la geografia politica del consiglio comunale.

Alla luce della nuova condizione venutasi a creare, “Castelvetrano Democratica Unita” e “Città Nuova” si porranno, nelle sedi istituzionali, come attenti garanti dell’attuazione di un programma elettorale che essi ritengono tuttora valido, legittimato com’è dal mandato elettorale e politico sancito dalla libere elezioni, vigilando sull’attività amministrativa, pronti a dare il proprio sostegno ai provvedimenti che saranno ritenuti utili al bene della Città, ma pronti allo stesso tempo a denunciare all’opinione pubblica ogni colpevole inerzia ed inadempienza.

Castelvetrano, 13 febbraio 2014

Per CDU: Vincenzo Di Stefano, Silvestro Pisciotta
Per CN: Francesco Saverio Calcara, Nicola Bucca.