udc

Il partito dell’Udc, rappresentato dai consiglieri comunali Salvatore Ingrasciotta e Piero Barresi, e dall’assessore Maria Rosa Castellano, con il presente documento vuole esprimere con chiarezza la sua posizione sulla vicenda del Sistema delle Piazze.

A seguito delle oltre 4000 firme che erano state raccolte da un comitato di cittadini, che non possono essere messe in discussione poiché rappresentano uno spaccato importante della città, composto da varie estrazioni sociali, chiedevano a gran voce degli interventi sul Sistema delle Piazze, il primo cittadino aveva convocato un incontro con i rappresentanti dei partiti della maggioranza di governo.

Al termine del dibattito si era stabilito di riaggiornarsi per consegnare nella mani del Sindaco, una serie di proposte per tentare di risolvere la spinosa problematica e cercare di dare il proprio contributo al rilancio di quello che, nelle nobili intenzioni, doveva diventare il cuore pulsante della città, e che invece ha da tempo smesso di battere.
La realizzazione un oasi pedonale ha sicuramente avviato un percorso di crescita culturale della città, ma non può essere nascosto che l’operazione non ha riscosso quel successo economico e di aggregazione sociale che si auspicava.

Non è più pensabile un rinvio alle calende greche per risolvere una situazione critica che va affrontata con tempestività, riconoscendo che si sono fatti degli errori, siccome nulla è scritto sulla pietra, si può cercare di porre rimedio.
Il Sistema delle Piazze deve diventare un luogo di incontro per tutti, per gli adolescenti, per le famiglie, per i bambini, per gli universitari e per gli adulti. E’ innegabile che, per far si che questo avvenga, non si può applicare a tutti lo stesso metodo ma bisognerà diversificare, anche caratterizzando i vari angoli delle piazze con diversi tipi di intrattenimento.

A cominciare da un parco giochi ben organizzato e custodito per garantire una piacevole oasi dove far divertire i bambini in sicurezza, con giochi, altalene, scivoli, gonfiabili ed animatrici che seguano i bimbi mentre i genitori possono rilassarsi mangiando una pizza o bevendo un aperitivo nei locali commerciali li vicino

Bandire un concorso d’idee rivolto agli studenti delle scuole medie e delle superiori della città, per acquisire pareri e proposte , cercando di realizzare quei punti di aggregazione che consentirebbero la frequentazione ai tanti giovani che , inizialmente avevano scelto la piazza come punto di ritrovo, per poi abbandonarla per l’assenza di adeguato intrattenimento.

Creare le condizioni per realizzare un varco pedonale che con facilità possa collegare l’ampio parcheggio Prestinenza di via Savonarola con le piazze, in maniera da consentire un accesso facilitato.

Assicurare nel bilancio di ogni anno delle somme per l’allestimento di
spettacoli, anche coinvolgendo gli artisti locali o del circondario che, con poche risorse, senza più cercare i grandi eventi che, a causa della mancanza di risorse come nel passato, si possono fare sempre più sporadicamente.

Collocare un piccolo palco , a carico dell’Amministrazione, per assicurare una serie di iniziative rivolte a tutte le fasce di età, e metterlo a disposizione di quei cittadini, degli istituti scolastici o delle associazioni culturali, o di volontariato che vorranno allestirvi delle manifestazioni.

Garantire sgravi fiscali ai commercianti, sia quelli esistenti, sia quelli che si avvicineranno in futuro, che in cambio potrebbero garantire servizi alla collettività come la pulizia, la presenza di polizia privata per la sicurezza o l’allestimento di ulteriori iniziative di intrattenimento.

Si potrebbero coinvolgere anche i proprietari degli immobili, sia ad uso abitativo che commerciale, che gravitano nel Sistema delle piazze, garantendogli agevolazioni per incentivarli all’affitto dei loro locali. Si comprende facilmente, come oltre al beneficio immediato di porre in locazione dei locali, attualmente vuoti, garantendosi un beneficio economico immediato, in caso di rilancio della zona, guadagnerebbero anche un notevole aumento del valore degli stessi immobili.

Riaprire la Via Pappalardo al traffico veicolare per garantire una migliore fruibilità della parte finale della piazza, dove insistono diverse attività commerciali, ed assicurare la pedonalizzazione nella via la Farina, ritenuta assolutamente impercorribile e pericolosa e valutare anche la riapertura al traffico veicolare, in forma sperimentale e in orari e giorni prestabiliti, dalla via Gagini.

Castelvetrano 03/04/2014

I consiglieri comunali dell’UDC

Salvatore Ingrasciotta
Piero Barresi

L’assessore

Maria Rosa Castellano