ASCOLTA L'ARTICOLO

Procedimento archiviato e niente processo per Antonio Tummarello, 61 anni, di Campobello di Mazara. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Marsala ha disposto l’archiviazione su richiesta del pubblico ministero Giuliana Rana. Tummarello era finito sotto la lente d’ingrandimento dei carabinieri di Campobello di Mazara perché, nonostante percepisse una pensione per la sua cecità, guidava la macchina e faceva benzina alla stazione di rifornimento.

I militari dell’Arma lo filmarono in più occasioni. Da qui l’indagine e la contestazione del reato al Tummarello che avrebbe omesso di comunicare all’Inps i miglioramenti delle condizioni visive. Il 61enne (difeso dall’avvocato Caterina Calamia) vennero subito bloccati i conti correnti e l’erogazione della pensione per cecità. Durante la fase di indagini preliminari il pubblico ministero ha chiesto un incidente probatorio, eseguito dal medico legale Antonina Argo.

Al termine della perizia la dottoressa Argo ha potuto accertare che il Tummarello è un soggetto ipovedente con residuo visivo pari a 1/20 in entrambi gli occhi e che poteva mettersi alla guida (o compiere altre attività come quelle documentate dai carabinieri) sfruttando un’abilità e una capacità di adattamento del campo visivo. Ecco perché la richiesta d’archiviazione del pm al gip che l’ha accolta.

AUTORE.