Sara Fittante

Sara Fittante

Qualche giorno fa una delle ragazze della Scuola di Teatro, Sara Fittante, alle prese con le prevendite dello spettacolo “Conseguenze dell’amore” di cui è protagonista, trascorrendo una serena mattina al molo di Marinella di Selinunte, dimenticava lì la sua borsa.

Dentro un portafogli con alcune prevendite dello spettacolo e 50 euro faticosamente raccolti. La card di sconto per gli acquisti di libri Mondadori, qualche effetto personale, i documenti, una pendrive piena di musiche di scena e musical di cui Sara è appassionata, i documenti e le chiavi di casa.

Sara mi chiama disperata, ma evidentemente le prevendite non sono un problema e Babbo Natale provvederà lo stesso ai suoi amati libri, perché per nessun giovane che legge come Sara legge deve mai restare senza libri per Natale.

Le ricordo comunque una delle battute più belle dello spettacolo che manderemo in scena il 30 dicembre al Selinus: “non bisogna mai smettere di avere fiducia negli uomini, il giorno che non si avrà più fiducia negli uomini sarà un giorno sbagliato”.

Sara Fittante e Giacomo Bonagiuso

Sara Fittante e Giacomo Bonagiuso

Sara ha 18 anni e ha fiducia. Scrive su facebook cosa ha perso e attende. Oggi i Vigili Urbani chiamano e consegnano la borsa intatta. Il signore senza nome che l’ha restituita, dopo averla trovata al molo, non ha voluto dire il suo nome.

Questa Città, sa la piccola Sara, ed ora sappiamo tutti noi adulti, può cambiare. E sta cambiando. Oggi è Natale, a Castelvetrano. Sara avrebbe voglia in privato di abbracciare questo signore che le ha restituito non solo 50€ e tante canzoni in un pendrive, ma la speranza e la fiducia.

Ed io sono orgoglioso che Sara mi abbia chiesto di raccontare questa storia.

Giacomo Bonagiuso