ASCOLTA L'ARTICOLO

Un continuo viavai di persone, dal mattino alla sera, ha animato il Sistema delle Piazze di Castelvetrano nelle due giornate di Nocellara Fest, sabato 17 e domenica 18 dicembre. Complice l’imminenza delle festività natalizie, l’evento, alla sua prima edizione, ha saputo rivitalizzare il centro cittadino dopo anni di oggettive difficoltà. Se è vero che ormai da tempo il cuore pulsante della comunità castelvetranese si è spostato verso la zona industriale e commerciale, Nocellara Fest con circa 7000 presenze nel weekend fa ben sperare nell’inversione di questa tendenza.

Il progetto, ideato dall’Associazione HYPSAS (per la tutela lo studio e la fruizione dei beni culturali siciliani) con sede a Marinella di Selinunte, ha trovato sin da subito l’adesione del Comune di Castelvetrano, che, si ricorda, fa parte del circuito delle Città dell’olio. Il presidente dell’associazione, Orazio Torrente, alla presenza del sindaco Enzo Alfano, ha ribadito a chiusura dell’evento che Nocellara Fest non si ferma e che seguiranno nuove iniziative nel corso del nuovo anno. L’obiettivo è quello di promuovere l’olio e le olive, prodotti dalla pregiata cultivar con un festival diffuso e partecipato.

Una festa, promossa dall’Assessorato regionale dell’agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea, che si è posta anche l’obiettivo di raccogliere nel centro storico di Castelvetrano le famiglie provenienti dalla Sicilia occidentale con iniziative per grandi e piccoli. Da sottolineare la presenza di molti bambini, dall’inaugurazione con il coro DoReMi, ai laboratori creativi organizzati davanti la Collegiata dei Santi Pietro e Paolo. Particolarmente apprezzata la casetta di Babbo Natale realizzata grazie al supporto dell’Associazione “La Perla Imperiale”.

L’evento, in sostanza, si è rivelato vincente sia per le famiglie del territorio che hanno potuto vivere momenti di svago e socializzazione nel cuore della città che per i produttori locali, i quali hanno avuto l’opportunità di proporre e far assaggiare le proprie prelibatezze. Aziende che spesso girano il mondo per promuovere i loro prodotti e che in questa occasione hanno avuto la possibilità di porre le basi per un progetto che possa attirare a Castelvetrano buyer internazionali.

Con Nocellara Fest gli organizzatori hanno saputo raggiungere gli obiettivi che si erano prefissati in fase di ideazione e, forti del successo riscontrato in questa edizione, potranno guardare al futuro con la consapevolezza che la Nocellara non è solo un’eccellenza della Valle del Belìce che merita di essere valorizzata al meglio, ma anche volano per il rilancio di un territorio dal punto di vista economico, sociale e culturale.

AUTORE.