In riferimento agli ultimi interventi relativi al Sistema delle Piazze di Castelvetrano, pubblichiamo le considerazioni di un’attenta lettrice di questo blog, la Dott.ssa Simona Pizzo.

E’ notizia di pochi giorni fà che il nostro sindaco ha deciso di accogliere le giuste e ben argomentate lamentele dei cittadini castelvetranesi che si dicevano contrari alla realizzazione di un parco giochi per bambini all’interno del sistema delle piazze.

Abbiamo letto che il nostro Sindaco DEMOCRATICAMENTE ha deciso di trasferire il progetto in altra sede, in modo da salvaguardare la bellezza ed il prestigio del centro storico del nostro paese.

Credo sia legittimo, a questo punto, chiedersi, come mai il parco giochi no E LE MACCHINE SI?!!

sistema-delle-piazze

Come mai i tantissimi e altrettanto ben argomentati commenti a sfavore della riapertura, seppure parziale, del traffico all’interno del sistema delle piazze, sono stati invece assolutamente ignorati, anzi si parla addirittura di peggiorare la situazione, creando gli stalli per la sosta che nessun castelvetranese, dotato di una conoscenza anche minima dei propri concittadini, dubita si trasformeranno ben presto in stalli di sosta selvaggia in doppia e tripla fila.

Credo si renda necessario, a questo punto, ricordare al nostro Sindaco che il sistema delle piazze non è di sua esclusiva proprietà, non ne può disporre come vuole, a prescindere dal parere e dalla volontà dei suoi concittadini, il centro storico è di tutti, di tutti noi castelvetranesi, sta’ a cuore a tutti noi, lo dimostra il fatto che ogni volta che si prendono delle decisioni in merito, sono tantissime le persone che scrivono, che si accalorano e che partecipano alla discussione, non è giusto, dunque, ignorare il parere di tutte queste persone, non è eticamente corretto.

Credo che sia un preciso dovere da parte del Sindaco, sondare veramente il parere dei castelvetranesi in merito al destino del sistema delle piazze, a cominciare dalla riapertura del traffico in via Pappalardo e di quel terribile passaggio delle auto davanti al teatro Selinus e dalla realizzazione delle, altrettanto assurde, aree di sosta.

A questo punto, proprio in virtù di quel tanto decantato spirito democratico che, secondo alcuni contaddistingue il nostro sindaco, perchè non indire un referendum per sondare veramente la volontà dei castelvetranesi in merito ad una questione che li e ci riguarda tutti?

Dott.ssa Simona Pizzo