paolo borsellino

Per la prima volta sono tutti insieme, nella stessa associazione. Una Onlus costituita in memoria del giudice Paolo Borsellino e della moglie Agnese Piraino Leto scomparsa lo scorso 5 maggio.

Soci onorari di Ossermafia Italia – Uniti in memoria di Paolo e Agnese Borsellino, sono infatti i figli del giudice Lucia, Fiammetta e Manfredi, i fratelli Salvatore e Rita e i loro figli, così come i figli di Adele l’altra sorella del giudice, scomparsa due anni fa. Ma fanno parte dell’associazione anche i due fratelli di Agnese.

La presidenza è stata affidata a Luigi Furitano, già fondatore del centro Studi Paolo Giaccone e amico fraterno della famiglia: segretario è il noto avvocato Stefano Giordano.

La presidenza onoraria è stata data al professore Enzo Guidotto.

Scopo dell’associazione è promuovere iniziative per contrastare la devianza mafiosa e le altre forme di illegalità e il rischio di emarginazione speciale, attraverso percorsi e progetti rivolti alle scuole, alle università, alle scuole carcerarie, i centri di giustizia anche minorili.

Promuoveremo in ogni luogo la cultura contro il crimine mafioso – dice Luigi Furitano –, ma contro tutte le forme di illegalità con specifica attenzione ai delitti contro il patrimonio, all’estorsione, alla concussione e a tutti i delitti che ledono e offendono la stessa oggettività giuridica.

Vogliamo tenere vivo il ricordo di coloro i quali per tenere fede alla legge siano rimasti vittime della mafia o del crimine terroristico mafioso, differenza inesistente secondo il punto di vista della morale. Agnese – conclude Furitano – sarà sicuramente felice della nascita di questa associazione, sotto la cui ala c’è tutta la sua famiglia, per la prima volta.