Nasce l’associazione cittadina “Castelvetrano 2.0”. Sarà a disposizione di tutti i cittadini e nasce con l’esigenza di raggiungere obiettivi fattibili e soprattutto con onestà intellettuale. Castelvetrano 2.0 è un’associazione costituita da giovani e meno giovani alla prima esperienza politica che desiderano impegnarsi per la propria città in prima persona e con la consapevolezza che il percorso intrapreso sarà arduo e pieno di difficoltà, ma sicuri che ogni piccola conquista sarà solo frutto di grandi sacrifici.

Quante volte abbiamo sentito dichiarare ed elencare i problemi relativi al nostro paese – ha spiegato Giulia Bongiorno – portavoce dell’associazione – lavoro, immondizia, ospedale, scuole, sicurezza, quante volte accanto ai problemi le soluzioni di chi ha sbandierato questi problemi? Nessuna. Siamo stati boicottati, denigrati,declassati. Castelvetrano è vista solo come serbatoio di voti.

I problemi di Castelvetrano sono tanti, forse anche troppi, paghiamo un commissariamento per infiltrazioni mafiose, paghiamo l’incuranza di alcuni e la consapevolezza dell’incuranza di altri che vogliono additare le colpe di tutto ciò, addirittura ai commissari , ai quali invece riconosciamo il merito di avere dato una svolta netta e capace all’amministrazione della nostra città , introducendo regole precise, distinzione di ruoli e l’avvio di un processo di risanamento finanziario del nostro comune.

Difficilmente dopo essere stati sopraffatti da tutto questo si può ridare fiducia ad una politica che si è mostrata lontana dalle esigenze dei suoi cittadini.
Ma è proprio dalla politica che è necessario ricominciare”.

I rappresentanti delegati

Bongiorno Giulia
Cusumano Francesca
D’Angelo Miriana
Guarino Leandra
Inzirillo Luana
Moceri Manuela
Passiglia Gianfranco
Siragusa Nicolo’
Carlo Salluzzo
Gianluca Norrito

castelvetrano vista dall’alto