Era il 15 ottobre 2004 quando la parrocchia di Santa Lucia accoglieva il nuovo parroco, don Baldassare Meli. Una persona speciale che ha subito conquistato la comunità del quartiere Belvedere. Per 16 anni, fino alla sua scomparsa, don Meli si è speso in diverse battaglie e per questo è stato tanto amato.

Questa mattina, a 16 anni esatti dall’arrivo di don Meli a Castelvetrano, sono iniziati i lavori del murale in sua memoria che sarà realizzato su uno dei muri del Centro polifunzionale del Comune. Dopo la sua morte sono arrivate tante proposte per ricordare un uomo umile e straordinario: l’intitolazione di una via, di una piazza, un’iniziativa, insomma, che avrebbe potuto tenere vivo il passaggio di quest’uomo a Castelvetrano. Tra le proposte, quella di Fabio Ferrara ha conquistato l’attenzione dell’intera comunità castelvetranese.

Questa mattina il primo tocco di colore a opera di Fabio Hira (questo il nome artistico di Ferrara). L’Amministrazione Comunale ha concesso l’utilizzo di uno dei muri del Centro polifunzionale di via Campobello, proprio nel quartiere dove ha operato don Meli, punto di accesso principale alla città. La realizzazione dell’opera è stata possibile anche grazie alla ditta Euro Mitech di Giuseppe Cirillo che ha fornito il materiale necessario.