[di Sebastiano Chiofalo] Avendo avuto modo di visionare la mostra etno-antropologica intitolata “La Tonnara, una storia millenaria” allestita nella sala convegni dell’Hotel Admeto a Marinella di Selinunte da semplice “visitatore” ho piacere di complimentarmi sentitamente con il Signor Orazio Torrente, la figlia Cristina, l’etno-antropologo Isidoro Passanante e con tutte le altre persone che hanno collaborato alla realizzazione di tale rassegna espositiva perché, secondo mio modesto parere, veramente molto ben fatta.

In particolare sono rimasto estremamente colpito dalla bellezza delle straordinarie immagini fotografiche esposte raffiguranti i momenti cruciali di alcune mattanze e con molta attenzione ho letto anche le varie didascalie e le iconografie minuziosamente descriventi chi fosse la “preda” predestinata ( … il tonno rosso) e la “raffinata” tecnica di pesca messa in atto tramite l’impianto della “tonnara” meravigliosamente raffigurata in alcuni splendidi disegni storici.

Nel chiudere desidero fare un invito agli organizzatori dell’evento espositivo che è quello di proseguire su questo “cammino” culturale già da tempo intrapreso continuando, anche in futuro, a realizzare rassegne simili. Perché solo in questo modo sarà fatto qualcosa di concreto affinché non si perda la “memoria storica” di quei mestieri “millenari”, legati al nostro mare ed alla nostra terra, oramai praticati e ricordati da pochissime persone che sono ancora oggi depositari di tale memoria”.

La mostra rimarrà aperta dal 18 al 28 agosto dalle 18:00 alle 21:00

foto di Sebastiano Chiofalo per CastelvetranoSelinunte.it