E’ morto all’ospedale di Castelvetrano, dov’era ricoverato da circa una settimana, il boss mazarese Vito Gondola. Aveva 79 anni. Era stato arrestato nell’agosto 2015 nell’ambito dell’operazione antimafia “Ermes”.

Gli investigatori ne avevano evidenziato il ruolo di vertice svelando che gli era stato attribuito il compito di gestire i tempi e i modi di consegna e distribuzione della corrispondenza del latitante Matteo Messina Denaro.

La sua masseria in contrada Lippone, secondo le indagini, veniva utilizzata per scambiarsi i pizzini. L’operazione, condotta dalla Dda di Palermo ed eseguita dalle Squadre mobili di Trapani e Palermo, con il coordinamento del Servizio centrale operativo, aveva ricostruito l’intero circuito del tradizionale sistema di comunicazione utilizzato all’interno di Cosa nostra.