Schermata 2014-04-23 alle 02.23.00

E’ avvolta nel mistero la morte di Giuseppe Lanza, un bagherese di 33 anni, soccorso da una ambulanza chiamata per un altro incidente ma che si è trovata di fronte alla vittima che veniva trasportata dal cognato.

Lacunosa la ricostruzione dei fatti secondo come sono stati raccontati dal cognato della vittima agli investigatori.

Per cause ancora da accertare l’auto su cui viaggiava Giuseppe Lanza si sarebbe fermata in autostrada sulla Palermo Catania poco prima dello svincolo di Bagheria. Lanza avrebbe chiamato in soccorso il cognato.

Giunto sul posto, però, l’uomo avrebbe trovato il congiunto a terra in fin di vita. caricato Lanza sulla propria autovettura il cognato si recava, di gran fretta, verso la postazione del 118 di Bagheria. Lungo la strada incrociava l’ambulanza che si stava recando, invece, a Santa Flavia chiamata per un incidente nei pressi dell’hotel Zagarella.

Fermata l’ambulanza con ampi gesti il personale del 118 non poteva che constatare il decesso di Lanza.

Secondo la prima ipotesi, ancora tutta da accertare, Lanza potrebbe essere stato investito mentre attendeva i soccorsi in autostrada. la polizia starebbe ascoltando un possibile investitore. Ma la vicenda è decisamente poco chiara e resta, al momento, avvolta nel mistero.

fonte. BlogSicilia.it