Interrogo i libri e mi rispondono. E parlano e cantano per me. Alcuni mi portano il riso sulle labbra o la consolazione nel cuore. Altri mi insegnano a conoscere me stesso.” (Francesco Petrarca)

Anche quest’ anno scolastico, l’I.C. Capuana Pardo non ha mancato a quello che è diventato un appuntamento atteso dalla comunità, un appuntamento che è diventato, negli anni, il fiore all’occhiello dell’Istituto….il progetto/concorso Miglior Lettore il cui tema scelto per il corrente anno scolastico è l’intercultura . 

“Un arcobaleno di anime: pagine di incontri interculturali” il titolo, il cui spirito ha guidato tutte le attività del progetto. Il concorso, giunto alla XIX Edizione,  è stato coordinato dalle docenti Marica Ardizzone, Giovanna Maria Cirabisi, Francesca La Grassa e Maria Vita Rizzo. Grazie ad incontri significativi con attori, scrittori ed artisti interpreti della nuova sensibilità artistico – letteraria del nostro territorio, gli studenti hanno potuto approfondire la tematica scelta attraverso percorsi di riflessione, studio e condivisione che hanno promosso un’ educazione interculturale. 

In un tessuto sociale caratterizzato dall’intreccio di varie culture, il confronto e la cooperazione diventano, infatti, esigenze primarie. In questo modo, i bambini e i ragazzi hanno sviluppato atteggiamenti consapevoli di comunicazione e cooperazione arrivando a conoscere civiltà, culture e tradizioni differenti. Gli alunni sono stati invitati a scoprire che la letteratura è traboccante di vita e che insieme agli scrittori si può esplorare il mondo, nella considerazione che la diversità è portatrice di valori positivi. 

Credo sempre di più, ogni anno che passa, nel valore didattico, pedagogico e umano del progetto – afferma entusiasta la Dirigente dell’Istituto Anna Vania Stallone – poiché mi pare che, anno dopo anno, si continui a tessere una bellissima e solida tela che si arricchisce di esperienze, di riflessioni, di spunti, di valori universali che rendono insostituibile il ruolo della scuola e dei docenti all’interno della comunità. Anche per questa edizione è stato scelto un tema, quello dell’intercultura, che risulta essere molto interessante, ma allo stesso tempo,che pone quelle sane domande che ci rendono pensanti e che sono necessarie per una migliore comprensione di noi stessi.

Grazie alle docenti che hanno coordinato il progetto e grazie a tutti gli alunni che partecipano, così numerosi ed entusiasti”

Addetto stampa prof. Arianna Maniscalco