Francesco MessineoIl commissario del comune di Castelvetrano “richiama” l’amministrazione Errante sull’ elargizione di contributi ad associazioni e società sportive per l’anno 2015.

L’ex procuratore di Palermo,  Francesco Messineo nominato da Rosario Crocetta all’ indomani delle dimissioni del consiglio comunale di Castelvetrano, pur approvando il bilancio consuntivo del comune, nella relazione ha rilevato alcune criticità che sono state spesso oggetto di polemica, tra ex consiglieri comunali e l’attuale sindaco Errante.

”Se infatti si osservano i relativi elenchi dei contributi concessi,-scrive Messineo nella relazione-  si ricava la sensazione di una indiscriminata distribuzione “a pioggia” senza una precisa visione unitaria né un piano complessivo finalizzato a precisi scopi di promozione ricreativa o culturale”.

Un passaggio “tecnico” che non rileva irregolarità penali o amministrative ma che sa molto  di “tirata d’orecchie” per l’amministrazione Errante che avrebbe dato oltre 400 mila Euro di contributi senza ,una programmazione specifica e senza un obiettivo stabilito, almeno da quanto riferito da Messineo, per il 2015.

Il solito ex consigliere Ninni Vaccara rincara la dose con un comunicato.” Ho più volte segnalato- afferma Vaccara- con interrogazioni la gestione “allegra” del bilancio di Castelvetrano.

Adesso La relazione di Messineo mi da ragione anche sulle anticipazioni di cassa( -4milioni 539.213,49 Euro ), sulle entrate tributarie ed extratributarie( – 11 milioni 914.843 Euro) e sui residui attivi  (-51milioni321.581,87  Euro) ovvero  somme che non si è riusciti ad incassare dal 2005 al 2015 . Inoltre , – conclude Vaccara-l’evidente e indiscriminata distribuzione di contributi ad enti ed associazioni aventi finalità culturali e ricreative , oppure  dati  il maggior numero di richiedenti e non verso iniziative valide “.

Non si  fa attendere la replica del sindaco Errante. “Mi pare tutto esagerato. Invero- sottolinea Errante- nella delibera di approvazione del rendiconto anno 2015 ,forse l’unico comune in Provincia ad averla adottata,  che consta di diverse pagine il Commissario ha posto in essere alcune valutazioni legittime, delle quali prendo atto e che, in parte, non condivido. Fermo restando che il Commissario Straordinario,  ha il sacrosanto diritto di criticare ovvero apprezzare l’operato  della giunta.

Sul punto dei contributi- spiega Errante – ho rappresentato al commissario che, il totale dei contributi erogati nell’anno 2015 è stato pari ad Euro 417.000,00, (per le opposizioni 450 mila Euro)di cui  124.700,00 Euro ,ottenuti dal Governo Nazionale  quale  ristoro ai comuni a causa della chiusura dell’aeroporto di Birgi per la guerra libica. Nel calderone generale- conclude Errante- sono state inseriti, il mantenimento dei cani di proprietà comunale, come contributo alle associazioni animaliste del territorio, la realizzazione del  museo per le attività contadine e  i servizi sanitari e di protezione civile.

Filippo Siragusa
per GDs