Da oltre 20 anni, Matteo Messina Denaro ha fatto perdere le sue tracce. Le forze di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Dia sono impegnate costantemente nella sua ricerca e in questi anni hanno fatto davvero terra bruciata attorno al superlatitante castelvetranese.

Una pista investigativa porterebbe ad una presenza del boss lontano dalla Sicilia, più precisamente in Brasile dove sarebbe stato visto in compagnia di una donna quarantenne e si farebbe chiamare signor Polizzi. Sono queste le indiscrezioni, riportate da alcune testate d’informazione su quanto sarebbe stato riferito dal procuratore aggiunto di Palermo Teresa Principato, in audizione la scorsa settimana in Commissione Antimafia.

Diversi mesi fa i poliziotti di New York, per conto della Procura di Palermo, si recarono in un appartamento alla ricerca di una cassaforte indicata da un pentito. All’interno vi sarebbero dovute essere delle fotografie recenti del superlatitante, contenute in un hard disk. Grazie alle indicazioni del pentito venne trovato il locale, ed anche la cassaforte, ma di quel dispositivo non vi era più traccia.

tratto da un articolo di Aaron Pettinari
per antimafiaduemila.com