Sui mercati finanziari le ottime performance di Wall Street trascinano le borse europee ed asiatiche, tuttavia è in Asia che si riscontrano le prestazioni migliori in questo momento. Nonostante i nuovi casi di Covid-19 nel continente, in Giappone il Nikkei è in rialzo del 6,5% dall’inizio dell’anno, sull’onda dei dati positivi per l’aumento delle vendite al dettaglio, mentre in Cina l’SSE Composite della Borsa di Shanghai si mantiene pressoché stabile, in attesa degli ultimi dati sui consumi USA.

Movimenti importanti anche tra le materie prime, con il prezzo Brent del petrolio che è salito di oltre il 3% nell’ultimo mese e il WTI di quasi il 5%. Tuttavia, sono i metalli preziosi a catturare l’attenzione degli investitori, con la quotazione dell’oro scesa del 6,7% nel 2021, a dimostrazione di segnali sempre più convincenti sulla ripresa dell’economia globale. Al contrario, la contrazione del prezzo dell’argento è stata di appena il 2,7%, sostenuto dall’aumento dell’attività economica e dalla nuova rivoluzione green.

L’argento, infatti, è un materiale essenziale non solo nell’elettronica ma in tantissimi settori verdi, come la realizzazione di batterie e pannelli solari. D’altronde la green economy è al centro dei programmi di rilancio USA e UE, dal piano Biden da quasi 2 mila miliardi al Next Generation EU da oltre 700 miliardi. Non a caso nel 2021 si registra il record per gli investimenti ESG, una crescita considerevole dal 2018 ad oggi che gli esperti di Natixis Investments Managers associano all’elevata domanda da parte degli investitori, alle preoccupazioni sui cambiamenti climatici e alle nuove opportunità legate all’economia green.

Strategie e settori su cui puntare per investire nella crescita economica

Come indicato dai professionisti di Investingoal.it, il cui sito è raggiungibile all’indirizzo https://www.investingoal.it, il nuovo ciclo economico espansivo offre potenzialità importanti per gli investitori retail. Tuttavia è indispensabile pianificare una corretta strategia per operare in modo consapevole e controllare il rischio. Nel breve termine, infatti, rimane l’incertezza legata alla crescita non uniforme in tutti i Paesi, ai rischi delle nuove varianti di SARS-CoV-2 e all’inflazione, sebbene il mantenimento dei tassi a zero della Fed abbia dato fiducia agli investitori.

Basta guardare le prestazioni della Borsa USA, con le trimestrali record delle aziende tech e dei bancari americani che spingono Wall Street, lanciando lo S&P 500 sempre più vicino ai 4200 punti. Dopo i risultati al di sopra delle attese di JP Morgan, Goldman Sachs e Bank of America, è la volta di Apple che chiude il primo trimestre con ricavi in aumento del 54% e utili più che raddoppiati, con il titolo Facebook che vola dopo l’annuncio di ricavi in crescita del 48%. Qualora dovessero arrivare segnali positivi anche dall’occupazione e dai consumi negli Stati Uniti, la crescita delle borse asiatiche potrebbe diventare davvero sostenuta.

Nel contesto attuale è importante partire dall’analisi tecnica e fondamentale, pianificando una strategia basata sulla diversificazione e un adeguato risk management, con un focus su materie prime e azionario. In questo approccio è ormai essenziale valorizzare gli investimenti socialmente responsabili, per scommettere sulla rivoluzione verde e approfittare delle previsioni positive per i settori della green economy. Le opportunità non mancano, dal mercato automotive delle auto elettriche allo sviluppo delle nuove tecnologie nel campo delle fonti rinnovabili, fino ai progetti più futuristici nell’ambito dell’idrogeno.

Un campo da non sottovalutare è quello tech legato alla trasformazione digitale, in cui non ci sono appena comparti come il commercio elettronico e le tecnologie di cloud computing, ma anche settori ad alto potenziale di crescita come la cyber security. L’accelerazione della digitalizzazione, favorita dalla pandemia di Covid-19, ha portato le imprese e i governi a velocizzare il passaggio ai servizi digitali, un fenomeno che nei prossimi anni richiederà maggiori investimenti nella sicurezza informatica. Si tratta di un mercato con ampi margini di sviluppo, in grado di offrire opportunità elevate per investimenti di medio e lungo periodo.