Si è conclusa l’undicesima edizione del Progetto/Concorso “Vorrei una legge che…”, promossa dal Senato della Repubblica, nel quadro delle attività di formazione rivolte al mondo della scuola, svolte in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
Il Concorso ha visto gli studenti di molte scuole italiane, partecipare con “disegni di legge” che hanno toccato svariati argomenti tra cui la tutela del territorio, la scuola, il senso civico, la diffusione dell’informazione, il rispetto dell’ambiente.
In questa edizione, la classe V D del 2° Circolo “Ruggero Settimo” di Castelvetrano ha ottenuto una Menzione speciale di merito . Come si legge nella lettera ricevuta dal Senato “la Commissione di valutazione ha particolarmente apprezzato l’elaborato prodotto ed esprime i più sentiti complimenti per l’entusiasmo e l’impegno con cui i ragazzi, attentamente indirizzati dalle insegnanti hanno seguito questo percorso formativo, volto a far cogliere ai più giovani l’importanza delle leggi e del confronto democratico.”
La cerimonia di premiazione si è svolta venerdì 7 giugno presso l’Auditorium Ruggero Settimo alla presenza del Sindaco della Città di Castelvetrano, Dottor Enzo Alfano, dell’Arciprete Don Giuseppe Undari, dei genitori , degli insegnanti e naturalmente degli alunni, i veri protagonisti del percorso formativo.
A consegnare il riconoscimento alla Scuola una delegazione del Senato della Repubblica, composta dagli Onorevoli Fabrizio Trentacoste, Francesco Mollame e Vincenzo Santangelo, Sottosegretario di Stato per i rapporti con il Parlamento .
Gli alunni della classe V D hanno presentato una proposta di legge dal titolo “Disposizioni per una scuola migliore” che potesse rendere ancora più dinamica la loro scuola, l´ambiente in cui studiano e l´offerta formativa per gli studenti che la frequentano.
I ragazzi hanno ricevuto un attestato di merito ed i complimenti dei Senatori che hanno apprezzato la capacità di affrontare con grande sensibilità temi molto attuali e di comprendere, nonostante la giovanissima età, l’importanza delle leggi e del confronto con le Istituzioni.
La presenza della delegazione dei Senatori è stata anche una preziosa occasione di incontro e confronto democratico su temi e valori particolarmente sentiti dai giovani cittadini che in qualità di “legislatori in erba” hanno posto domande, approfondito i contenuti degli articoli, avanzato proposte per l’immediato futuro.
Ad arricchire la manifestazione il momento istituzionale dell’inno Nazionale introdotto da una parata ordinatissima di piccoli militari con la cerimonia dell’alzabandiera, le esibizioni canore del Coro d’Istituto DoReMì e diverse performances teatrali e musicali realizzate dagli stessi alunni della classe V D.
Felicissimi, per l’importante riconoscimento , tutti i partecipanti al Progetto, docenti ed alunni che hanno avuto modo, non solo di studiare lo svolgimento di parte della vita politica italiana – leitmotiv principale del concorso – ma anche di lavorare in gruppo attraverso attività laboratoriali di role play e sperimentazione sul campo .
Vivamente compiaciuta , ovviamente, la Dirigente Scolastica , Maria Luisa Simanella : “Questo traguardo giunge a conclusione e coronamento di un anno scolastico, nonché di un triennio particolarmente denso di importanti percorsi formativi di educazione alla cittadinanza attiva e responsabile, tutti particolarmente apprezzati dentro e fuori le mura scolastiche .Riconoscimenti di questo spessore sono la migliore rendicontazione sociale di un’ offerta formativa tutta proiettata verso la promozione della cultura della legalità nelle sue molteplici declinazioni . E’ un successo di tutta la comunità scolastica , del lavoro sinergico che si è riusciti a mettere in campo grazie ad una squadra di validi professionisti dell’educazione e alla collaborazione con le famiglie ed il territorio ed è motivo di orgoglio per tutta la città di Castelvetrano”.

Carmela Valenti Addetto Stampa II Circolo Castelvetrano
Contributo Fotografico Ins. Ninni Giardina