Se dovesse essere eletto Sindaco Calogero Martire i giovani saranno da subito non solo interlocutori speciali della azione amministrativa, ma parte integrante di essa, attraverso l’assegnazione di un assessorato loro dedicato ma, soprattutto da loro gestito; questo importante ruolo di governo sarà affidato ad un giovane tra i 20 e 30 anni , selezionato in base a puri criteri meritocratici.

Il mondo giovanile rappresentato a pieno per valorizzare idee, istanze, progetti, indirizzati dai giovani ai giovani. Loro conoscono la nostra città meglio di chiunque altro e la potranno rappresentare a pieno secondo la loro visione.
Non più giovani usati come testimonial del nulla, oggetti inconsapevoli e strumentalizzati, ma attori e artefici dell’azione amministrativa che li riguarda e li rispetta!