ASCOLTA L'ARTICOLO

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Castelvetrano hanno denunciato una donna classe 64 responsabile di danneggiamento aggravato nei confronti di familiari.
La donna, a seguito di dissidi con la sorella ed il nipote, decideva nella tarda serata di prendere un martello e frantumare i parabrezza delle auto dei 2 familiari. Alla richiesta di intervento da parte delle vittime, i militari dell’Arma, giungevano prontamente sul posto e, immediatamente visionavano i filmati di videosorveglianza delle telecamere che avevano immortalato il danneggiamento. Dalle immagini esaminate si scorgeva una donna, riconosciuta dalla vittima come sua sorella, con in mano un martello che si avvicinava alle autovetture. I Carabinieri si portavano così a casa della donna la quale in un primo momento giurava di non essere uscita da casa per tutta la sera ma aveva ancora sul mobile, all’interno della cucina, il martello inquadrato dalle telecamere di videosorveglianza. Vistasi alle strette la 57enne ammetteva le proprie responsabilità dichiarando di aver voluto dare una lezione ai parenti con i quali da tempo vi sono dissidi legati a futili motivi.

Trapani, 17 settembre 2021

Legione Carabinieri “Sicilia”
Comando Provinciale di Trapani

COMUNICATO STAMPA

AUTORE.