Ormai siamo abituati ai “regalini” del nostro mare che puntualmente, ad ogni mareggiata di maestrale, trasporta sulle spiagge selinuntine tonnellate di foglie di posidonia.

Ecco alcune immagini di come si presenta in questi giorni lo scalo di bruca a Marinella di Selinunte.

Non rimane che augurarsi che lo stesso mare, magari spinto da venti di scirocco, liberi il prima possibile, la battigia dalla maleodorante pianta acquatica, la quale deturpa la borgata, meta ambita di turisti non solo in estate ma anche nel periodo invernale, specialmente nel periodo natalizio.

posidonia alghe marinella selinunte 2

posidonia alghe marinella selinunte