Warning: Undefined array key 10 in /home/blog2015/public_html/wp-content/wptouch-data/extensions/multi-ads/multi-ads.php on line 596

Pubblichiamo il messaggio ricevuto ieri da Maria Rita Costanza che lamenta alcuni problemi della nostra città già più volte evidenziati anche da altri lettori.

Scusate questo sfogo, ma sono indignata e furiosa!! E voglio rendere pubblico quello che oggi penso di Castelvetrano nella vana speranza che questa amarezza possa per lo meno far riflettere i miei compaesani!!

Ogni giorno, spero sempre di riuscire a fare una tranquilla passeggiata con i miei cani, spero sempre di potermi “rilassare” insieme a loro invece puntualmente torno a casa stanca avvilita e molto più stressata di prima.

Come mai, vi chiederete voi? Ma perchè io ho la SFORTUNA di vivere a CASTELVETRANO, dove tutte gli angoli delle strade sono piene di spazzatura, di vetri frantumati, frattaglie e ossa di pollo. Dove i miei compaesani mi guardano in stato di shock come se portassi al guinzaglio due leoni!!

Dove chi è al volante di una macchina se ne frega e sfreccia divertito vicino a me facendo così spaventare i cani. Dove non riesco a camminare sui marciapiedi perchè troppo stretti e piene di macchine. Dove non esistono aree per cani e se voglio cercare un posto verde dove portare i miei animali devo “accontentarmi” di pseudo aree-verdi puntualmente sporche e piene di monnezza.

O se sono fortunata trovo delle campagne abbandonate piene di eternit e animali in decomposizione. Così mi ritrovo tutte le sante volte a strattonare i miei cani, a togliere cadaveri dalla loro bocca, a tenerli necessariamente al guinzaglio senza potergli dare la possibilità di correre e vivere quelle ore in totale tranquillità.

Per non parlare della miriade di branchi di poveri randagi che crescono sempre più con i quali devo necessariamente avere a che fare, per evitare che finisca in malo modo, i quali devo mio malgrado scacciare e allontanare, urlando contro come una matta, visto che già una volta Kira è stata aggredita.

Per non parlare delle ville comunali, sprovviste di custodi e illuminazione dopo le 17. Dopo due ore torno a casa stremata e incazzata. Spiegatemi voi come cavolo posso rivalutare questo paese?

Come faccio a trovare delle note positive se ogni santo giorno è un impresa anche solo fare una passeggiata con il proprio cane. Io sono Delusa e indignata e l’unica speranza che mi rimane è di andare via!

AUTORE.