“Norme sulla sicurezza per il contenimento e la prevenzione del Covid 19 rispettate solo sulla carta”. A denunciare il mancato rispetto delle norme anti Covid a tutela del personale degli ospedali di Mazara del Vallo e di Castelvetrano è la Funzione pubblica Cgil di Trapani con una nota inviata al direttore sanitario dei due presidi ospedalieri, all’Assessore regionale alla Salute e ai vertici dell’Asp.

“Constatiamo – dice il segretario provinciale della Funzione pubblica Cgil Vincenzo Milazzo – che le nostre richieste rispetto all’effettivo rispetto delle misure anti Covid non hanno ottenuto alcuna esaustiva risposta. Solamente dalla scorsa settimana due persone, che ci risulta non essere dipendenti dell’Asp ma volontari, si limitano, all’aperto e sul ciglio della strada, a verificare la temperatura corporea, dei cittadini che fanno ingresso all’ospedale di Mazara del Vallo, ma solo in orario antimeridiano a scapito della sicurezza del personale e degli utenti”.

La Fp Cgil invita il direttore sanitario dei presidi di Mazara del Vallo e di Castelvetrano a verificare personalmente come avvengono gli accessi all’interno degli ospedali e le condizioni in cui operano i pochi dipendenti addetti alla portineria.

La Funzione pubblica ha chiesto, infine, di mettere in sicurezza i presidi ospedalieri per evitare eventuali contagi che potrebbero generare pericolosi focolai, mettendo a rischio l’incolumità degli operatori e dei cittadini che transitano all’interno delle strutture di Mazara del Vallo e di Castelvetrano.
Comunicato Stampa CGIL