ASCOLTA L'ARTICOLO

Lo scorso 30 settembre un violento nubifragio si è abbattuto nel trapanese e su tutto il territorio castelvetranese, mettendo in ginocchio intere famiglie e numerosi imprenditori della zona. I danni sono stati ingenti. Dai dati che emergono, almeno informalmente, circa il 70% della produzione delle olive da mensa risulterebbe danneggiata e i danni appaiono a dir poco incalcolabili, stante che una buona parte della produzione dovrà necessariamente esser venduta come olive da olio, causando inevitabilmente un aumento dell’offerta di quest’ultime e il conseguente abbassamento sia del prezzo d’acquisto sia del prezzo dell’olio venduto in frantoio.

Il Circolo Fratelli d’Italia di Castelvetrano (guidato dal Commissario Davide Brillo) intende sollecitare il sindaco di Castelvetrano Enzo Alfano nel richiedere lo stato di calamità naturale alla Regione. “Siamo vicini alle tante famiglie e ai tanti agricoltori del territorio che hanno subito danni; è necessario che il Comune si attivi al fine di aver riconosciuto lo stato di calamità”.

AUTORE.