Maggioranza M5S in crisi? A guardare cosa è successo mercoledì in consiglio comunale il dubbio sorge spontaneo. La variazione di bilancio di 1,463 milioni che avrebbe bloccato le voci sullo strumento finanziario dei fondi statali e regionali per alcuni interventi anti Covid-19, è stata bocciata. L’opposizione (erano in 11: Pd, Obiettivo città, Insieme si può, Fratelli d’Italia, gruppo misto e Ricominciamo Insieme) l’ha vinta sulla maggioranza M5S (in aula erano in 10). «È stato chiesto il ritiro del punto perché secondo noi – spiega la capogruppo Pd, Monica Di Bella – continuavano a esserci dubbi sulla correttezza dell’iter amministrativo che avrebbe potuto inficiare la delibera dovuta al fatto che per due interventi – ristrutturazione dell’asilo “Infranca” ed efficientamento energetico, ndr – non c’è la corrispondente variazione al Piano triennale delle opere pubbliche».

«In consiglio comunale abbiamo chiesto il parere al responsabile dei Servizi finanziari Andrea Di Como che ci ha ribadito il fatto che la delibera non sarebbe stata inficiata dal mancato inserimento degli interventi nel Piano triennale delle opere pubbliche. Ecco perché siamo andati avanti nel voto», ha ribadito il capogruppo M5S, Antonino Manuzza.

L’opposizione ha chiesto il ritiro del punto, che avrebbe consentito di inserire i due interventi nel Piano, e essere portato in consiglio successivamente. La maggioranza è voluta andare al voto. E l’ha vinta, però, l’opposizione. La somma deriva da trasferimenti che verranno fatti da Stato e Regione per sanificazione, erogazione di buoni alimentari ed efficientamento energetico.

Quando la collaborazione tra maggioranza e minoranza c’è, però, non manca il voto unanime su interventi per la città. È successo nella seduta di ieri del consiglio comunale, durante la quale sono state apportate le variazioni al Regolamento Imu, alla luce della Finanziaria 2020. Dei quattro emendamenti studiati e presentati dopo l’analisi in Commissione, è passato quello che prevede l’esenzione al 75% dell’Imu per gli immobili affittati con equocanone. Il voto, in questa occasione, è stato unanime, maggioranza (8) e opposizione (7).