errante-cinque-stelle

La scomposta e nervosa nota con cui il sindaco della città di Castelvetrano ci accusa di falsità e informa la cittadinanza di una ipotetica “risposta alle loro (nostre n.d.a.) osservazioni …. inviata dai nostri uffici di staff nella giornata di martedì 08 aprile u.s. alle ore 08.35” ci ha prima sorpreso e poi fatto sorridere.

Sappia il sindaco che secondo le nostre recentissime informazioni (un uccellino che bazzica presso i suoi “uffici di staff”) la risposta alle nostre lettere non è mai neanche partita. Di conseguenza, piuttosto che preoccuparsi del raccordo tra noi attivisti per una ipotetica (e inesistente) risposta che ci avrebbe dato, egli, per il bene della sua immagine politica e, soprattutto, per il bene della città, dovrebbe preoccuparsi del raccordo tra la sua persona e i suoi uffici dato che la vicenda ci dà la prova certa che è lì che qualcosa non funziona, il che è gravissimo.

Per tagliare la testa al toro, a questo punto lo invitiamo a reinviare la corrrispondenza di cui parla o, meglio, di pubblicarla sui mezzi di informazione perché è alla cittadinanza che deve rendere conto di come valuta le proposte che gli pervengono e che gli pervengono da chiunque.

Date le circostanze e i reali colpevoli di ciò che il sindaco lamenta, ci aspettiamo anche pubbliche scuse: sarebbe un gesto di signorilità di cui gli daremmo atto.

Infine, riguardo le risposte, ci aspettiamo che siano puntuali e argomentate su ogni iniziativa che in passato abbiamo presentato. Non per rispetto a noi, ma per rispetto alla cittadinanza.

comunicato stampa – Movimento 5 Stelle Castelvetrano