Lunghe code sin dal primo mattino. E c’è chi arriva anche all’alba. È ciò che si registra al Cup dell’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano. È successo anche stamattina e le foto parlano chiaro. Gente assiepata sotto al sole, assembramenti e nervosismo, tuti in coda per poter prenotare una visita agli sportelli. Le disposizioni anti Covid-19 hanno, di fatto, reso off-limit la sala d’attesa del Cup. E, quindi, la gente è costretta a stare fuori, in attesa del proprio turno.

Ciò che avviene fuori la porta del Cup è fatto in autogestione da parte dei cittadini. Chi arriva per primo inizia a riempire un foglio coi cognomi. E il turno va avanti così. «In base agli sportelli aperti facciamo entrare il doppio di persone, cioè se gli operatori sono tre ne entrano sei: chi va agli sportelli e gli altri aspettano», spiegano dall’Ufficio Cup di Castelvetrano. All’ingresso viene registrata la temperatura corporea e poi i cittadini possono recarsi agli sportelli.

I maggiori assembramenti si verificano durante le ore mattutine (gli sportelli sono aperti dal lunedì al venerdì, dall 8,30 alle 13). Quello che CastelvetranoSelinunte.it ha avuto modo di verificare stamattina, succede anche negli altri giorni. Ma, in effetti, gli sportelli Cup sono aperti anche due pomeriggi a settimana: il lunedì e mercoledì, dalle 15 alle 17. Ma, paradossalmente, capita pure che nei pomeriggi agli sportelli Cup non ci va nessuno. L’Asp Trapani, da mesi, intanto, ha anche attivato il sistema di prenotazione online.