Luigi Lentini di Castelvetrano, già assistente archeologo in pensione, è stato nominato dall’Assessore regionale all’identità culturale Alberto Samonà ispettore onorario per i siti di competenza del Parco archeologico di Selinunte. Lentini, in pensione dal 2016, ha una lunghissima esperienza nel campo dell’archeologia. È stato a fianco per decenni dell’archeologo Sebastiano Tusa nei suoi scavi a Selinunte, in contrada Erbe Bianche a Campobello di Mazara e in quelli che Tusa ha seguito sull’isola di Pantelleria.

Ora per Lentini il nuovo incarico (a costo zero per la Regione): si dovrà occupare (per conto dell’Assessorato regionale all’identità culturale) di controllare le attività dei restauri e della conservazione dei siti di competenza del Parco, quindi la stessa Selinunte, Cave di Cusa, Pantelleria, Museo del Satiro, Partanna (Castello e area archeologica di contrada Stretto) e l’area di Roccazzo, sul territorio di Mazara del Vallo.