loreta gulotta

Tre formidabili schermidori siciliani hanno lasciato un segno indelebile ai campionati italiani assoluti di scherma che si sono svolti ad Acireale dal 29 maggio al 1 giugno.

Marco Fichera (spada), Stefano Barrera (fioretto) e la castelvetranese Loreta Gulotta (sciabola), un terzetto d’oro che per vari motivi ha fallito l’appuntamento con il podio individuale ma che si è riscattato alla grande infiammando il PalaVolcan.

Loreta Gulotta ha dato il meglio di se quando le Fiamme Gialle l’hanno mandato in pedana per l’ultimo assalto. La sciabolatrice di castelvetrano, ha ripagato la fiducia e la stoccata del 45-44 finale che ha regalato l’oro alle ragazze del col. Vincenzo Parrinello e interrotto il dominio dell’Aeronautica che durava da due anni, porta la sua firma.

Quando sono scesa in pedana nell’ultimo assalto contro la Fondi – ci dice la Gulotta – ho pensato solo che avevo un solo obiettivo: regalare l’oro alla mia squadra. La stoccata vincente è stata una liberazione e una gioia immensa