La squadra di sciabola femminile si è qualificata aritmeticamente per Rio 2016, nel corso della prova di Coppa del Mondo di Sint Niklass, in Belgio.

Ilaria Bianco, Rossella Gregorio, Loreta Gulotta e Irene Vecchi, dopo aver battuto l’Azerbaijan 45-24 nei sedicesimi, hanno beneficiato della sconfitta della Cina contro il Messico (45-44) per guadagnare la certezza della qualificazione alla XXXI edizione dei Giochi Olimpici Estivi. La Cina, per superare le azzurre, si sarebbe infatti dovuta classificare al secondo posto. E’ la prima volta nella storia che la squadra di sciabola ottiene la carta olimpica.

Si avvera il sogno dell’atleta castelvetranese, conquistato dopo diversa anni di preparazione atletica.

loreta-gulotta-olimpiadi

Queste per prime dichiarazioni del sindaco Errante

Mi piacerebbe che oggi la stampa nazionale si accorgesse che nella squadra di sciabola femminile che si è qualificata aritmeticamente per Rio 2016, nel corso della prova di Coppa del Mondo di Sint Niklass, in Belgio, c’è un eccellenza castelvetranese. Quella Castelvetrano fatta di persone per bene, che lottano con tutte le loro forze per l’affermazione dei propri obiettivi.

La castelvetranese doc è Loreta Gulotta, che insieme ad Ilaria Bianco, Rossella Gregorio, e Irene Vecchi, dopo aver battuto l’Azerbaijan 45-24 nei sedicesimi, hanno beneficiato della sconfitta della Cina contro il Messico (45-44) per guadagnare la certezza della qualificazione alla XXXI edizione dei Giochi Olimpici Estivi. E’ la prima volta nella storia che la squadra di sciabola femminile ottiene la qualificazione olimpica, e sapere che anche la nostra Castelvetrano sarà presente a Rio de Janeiro mi riempie e di orgoglio. Complimenti Loreta hai coronato un sogno,la città è fiera di te.

Gli azzurri certi della partecipazione a Rio 2016 sono 141 (83 uomini, 58 donne) in 18 discipline differenti, con 44 pass individuali. Ecco il dettaglio:

– Nuoto (2 pass individuali: Gregorio Paltrinieri 1500 sl; Federica Pellegrini 200 sl – 20 carte olimpiche – 4×100 sl m e f – 4×100 mista m e f – 4×200 sl f);

– Canottaggio (14 carte olimpiche – due senza, due di coppia PL, quattro senza, quattro senza PL, doppio);

– Pallavolo (carta olimpica per la squadra maschile, 12 unità);

– Vela (11 carte olimpiche di cui 6 già attribuite a titolo individuale: nel 49er FX; nel RS:X femminile; nel Nacra 17 misto) in 8 classi: Laser Radial d, Laser Standard m
Francesco Marrai, RS:X 1 m / RS:X d Flavia Tartaglini, 49er FX Giulia Conti e Francesca Clapcich, Nacra 17 Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, 49er 2 u, Finn 1 u;

– Tiro a Volo (9 carte olimpiche già attribuite a titolo individuale: Trap 3 (2 uomini e una donna, Massimo Fabbrizi, Giovanni Pellielo, Jessica Rossi), Double Trap (2 uomini, Antoninò Barilla e Marco Innocenti), Skeet 4 (2 uomini e 2 donne, Valerio Luchini e Gabriele Rossetti, Diana Bacosi e Chiara Cainero);

– Tiro a Segno (5 carte olimpiche – Carabina 10 metri d, Carabina 3 p. m, carabina a terra m, Pistola libera m, Carabina 50 metri m);

– Ginnastica artistica (5 carte olimpiche d);

– Ginnastica ritmica (5 carte olimpiche d);

– Tiro con l’Arco (4 carte olimpiche – 3 m e 1 d);

– Nuoto di Fondo (3 pass individuali: Simone Ruffini, Federico Vanelli, Rachele Bruni nella 10 km);

– Pugilato (2 pass individuali: Valentino Manfredonia 81 kg e Clemente Russo 91kg)

– Scherma (2 pass individuali nel fioretto femminile: Elisa Di Francisca e Arianna Errigo; 1 pass individuale nella sciabola maschile: Aldo Montano; 1 pass individuale nella spada femminile – nome da definire – 9 carte olimpiche -squadre di fioretto e di spada maschile, squadra di sciabola femminile);

– Tuffi (5 carte olimpiche – Trampolino 3 metri d e piattaforma d, Trampolino 3 metri sincro u e d);

– Pentathlon Moderno (2 pass individuali: Riccardo De Luca, Alice Sotero);

– Lotta (una carta olimpica, stile libero categoria 65 kg);

– Canoa (due carte olimpiche, K1 slalom maschile e femminile);

– Ciclismo (10 carte olimpiche – 5 prova su strada m di cui 2 valide anche per la crono m, 4 inseguimento a squadre f, 1 omnium m );

– Atletica (16 pass individuali Eleonora Giorgi, Libania Grenot, Gloria Hooper, Anna Incerti, Antonella Palmisano,Yadisleidy Pedroso, Elisa Rigaudo, Valeria Straneo, Alessia Trost, Marco De Luca, Fabrizio Donato, Marco Fassinotti, Daniele Meucci, Ruggero Pertile, Gianmarco Tamberi, Silvano Chesani).

fonte. CONI