La sciabola azzurra vola a Mosca per affrontare l’ultimo appuntamento della stagione di Coppa del Mondo. La delegazione azzurra è composta da undici sciabolatori e dodici sciabolatrici. Tra questi anche l’atleta castelvetranese Loreta Gulotta (in foto).

loreta Gulotta

Se Aldo Montano, Diego Occhiuzzi ed Enrico Berrè sono già ammessi come teste di serie al tabellone principale, che prenderà il via sabato, ad andare alla conquista del pass qualificante saranno Luigi Samele, Luca Curatoli, Gabriele Foschini, Luigi Miracco, Massimiliano Murolo, Riccardo Nuccio, Alberto Pellegrini e Giovanni Repetti.

Sabato mattina sarà invece la volta della fase preliminare di sciabola femminile, dalla quale l’unica esentata è Rossella Gregorio, testa di serie del main draw al quale punteranno Irene Vecchi, Loreta Gulotta, Alessandra Lucchino, Benedetta Baldini, Sofia Ciaraglia, Camilla Fondi, Paola Guarneri, Martina Petraglia, Caterina Navarria, Chiara Mormile e Livia Stagni.

La prima gara dell’atleta castelvetranese sarà il prossimo sabato 30 maggio, alle ore 9:00 (8:00 ora italiana)

Partiamo verso Mosca con la determinazione di migliorare le ultime prestazioni – dice il Commissario tecnico azzurro, Giovanni Sirovich -. Le due gare, maschile e femminile, si differenziano per la posta in palio. La prova maschile, infatti, è assai importante per la qualificazione olimpica, atteso che essa sarà determinata dal ranking individuale.

La gara femminile, invece, va affrontata come un test assai probante in vista degli Europei e dei Mondiali che ci attendono nelle prossime settimane. Ad ogni modo, qualunque sia la posta in palio, quando si sale in pedana bisogna sempre puntare a dare il massimo ed a rappresentare al meglio l’Italia