A partire da 13 luglio le più importanti città siciliane saranno tappezzate di manifesti 6×3 che ritraggono il parco archeologico di Selinunte.

Per il Comune di Castelvetrano, il piano di comunicazione risulta “impostato con un brand accattivante” ma non ha convinto molti cittadini e per questo motivo due consiglieri comunali che hanno presentato un interrogazione al massimo consesso civico per chiedere spiegazioni sul “pessimo stile grafico e il discutibile messaggio pubblicitario, assolutamente non in linea con le nuove forme e tecniche di turismo “a rete”, integrato e relazionale”

Per i consiglieri Pasquale Calamia e Monica Di Bella, che hanno firmato l’interrogazione, ci sarebbe la necessità di ritirare la cartellonistica così predisposta e finanziati con fondi europei.

manifesti selinunte

Con il documento, presentato lo scorso 15 luglio, i due consiglieri chiedono inoltre le seguenti informazioni:

Quale ufficio comunale e/o ditta esterna ha predisposto tale piano di comunicazione;
• Quale idea di marketing turistico sta alla base della detta scelta pubblicitaria;
• Se sono state previste affissioni, oltrechè nelle principali città siciliane, anche nei punti di arrivo e/o scalo del flusso turistico verso la Sicilia;
• Se è stato, comunque, ritirata la cartellonistica con gli evidenziati errori ortografici;
• A quanto ammonta il costo del predisposto piano di comunicazione.